Parliamo di uno strumento piccolo, comodo, spesso indispensabile. Parliamo di uno strumento che sta ai synth come il mouse sta al computer. Parliamo di Keystep, il controller di Arturia con 32 minikey, un arpeggiatore, un sequencer polifonico e tante possibilità di connessione. È incredibile quante funzioni ci siano dentro questo coltellino svizzero del musicista, pertanto procediamo con ordine.

Arturia Keytep

La tastiera

La tastiera presenta una scocca solida in metallo e plastica, 32 minitasti sorprendentemente facili da suonare, sensibile alla velocity e all’aftertouch. A pannello troviamo pitch bend e mod wheel di tipo touch capacitivo, i pulsanti di trasposizione di ottava, un pulsante hold ed un pulsante shift, un selettore per le modalità arp/seq, un selettore rispettivamente per la modalità arpeggio (up, down, inclusive, exclusive, random, note order, double up, double down) e per la memorizzazione delle sequenze (64 step e fino a 8 note di polifonia per step), un selettore per la divisione temporale degli step ed uno per l’impostazione del rate, pulsanti di trasporto per la gestione in tempo reale di arpeggiatore e sequencer.

Connessioni

Keystep presenta una notevole gamma di connessioni a partire da 3 CV output i quali inviano segnali di pitch e di gate insieme a velocity, aftertouch o ribbon modulation.

La presa MIDI OUT consente di controllare moduli hardware, mentre tramite il MIDI IN è possibile usare Keystep come convertitore MIDI to CV. È presente una connessione USB micro B per la connessione a computer, una presa jack da 6,5 mm per la connessione di un pedale sustain, mini jack in e out per inviare e ricevere segnali di clock.

Le funzioni

Esistono tre modalità di funzionamento per Arturia Keystep: la modalità sequencer, la modalità arpeggio e la modalità controller.

Modalità sequencer

In questa modalità è possibile registrare, suonare e trasporre una sequenza polifonica fino a 64 step e fino a 8 note contemporanee per step. È inoltre possibile modificare la sequenza in tempo reale nonché, aspetto molto interessante, eseguire la sequenza su un canale MIDI e suonare in tempo reale su un altro canale MIDI.

Modalità Arpeggiatore

È possibile utilizzare le 8 modalità di arpeggio e le varie modalità di divisione temporale per creare delle linee complesse.

Modalità Controller

La tastiera, con tutte le sue funzioni quali velocity, aftertouch, pitchbend e modulation, nonché grazie alle varie possibilità di connessione sopra accennate, consente di controllare qualunque generatore sonoro tramite MIDI, segnale CV, o via USB.

Conclusioni

Dove è utilizzabile Arturia Keystep? Ovunque, viene da dire senza tema di smentita. Possiamo usarlo per suonare un synth virtuale sul nostro iPad, o per controllare un sistema modulare. Possiamo appoggiarlo sul nostro stage piano per suonare sequenze, arpeggi, o per lanciare dei sample durante il concerto. È utile in fase di composizione per inserire delle note direttamente nel software di notazione musicale o in fase di produzione per inserire una parte MIDI nella nostra DAW. Difficile trovare un motivo per non averlo, ma con questa affermazione non voglio incitare alla GAS i miei gentili lettori. Il prezzo di Arturia Keystep è di 119 euro.

(Maurizio Alvino)

Arturia Keystep Black Edition

Sito ufficiale: https://www.arturia.com/products/keystep/overview

Annunci